Santi e Diavoli...e gente comune
Fino al 9 Giugno

Perugia

Il “greve umbro”, come un proprietario-sociologo definiva a fine Ottocento i suoi conterranei, avendo riguardo soprattutto al carattere riscontrato nei coloni, è stato tradizionalmente raffigurato come uomo paziente e laborioso, dedito alla fatica quotidiana e obbediente alle gerarchie sociali; mentre la donna è stata vista come la custode del focolare, intenta alle cure domestiche e all’educazione morale dei figli. Questo ritratto non corrisponde però se non parzialmente alla realtà, molto più complessa e sfaccettata. Il piccolo lembo di terra lontano dai mari e posto al centro della penisola, senza una propria capitale e un proprio governo nei secoli di mezzo, ha dato i natali ad una quantità di santi e beati, di venturieri avvezzi al mestiere delle armi, di agricoltori e di pescatori, di artisti e di intellettuali, i quali tutti hanno contribuito, ciascuno per le proprie competenze, a costruire quella che oggi chiamiamo l’identità della Regione Umbria.

Lo scopo del presente ciclo di conferenze è appunto quello di far conoscere al pubblico di Porta Santa Susanna i personaggi che (assieme a tanti altri, ma ovviamente una scelta implica anche tagli dolorosi) hanno contribuito a costruire questo processo. E pure le situazioni, le circostanze, gli eventi che hanno impresso una sorta di timbro al divenire storico, e ne hanno contrassegnato le tappe.

Ingresso libero.



Per maggiori informazioni:
Tel 075.5724339 / 328.8656218
portasusanna@libero.it

Richiedi maggiori informazioni

Riempi i campi sottostanti ed invia la tua richiesta!

Acconsento al trattamento dei dati personali come da D.Lgs. 30/06/2003 n.196

       Regione Umbria

webdesign RGB Multimedia