Ciaramicola

La Ciaramicola è il tipico dolce della tradizione pasquale umbra. E' una ciambella dall'impasto piuttosto semplice, che però si contraddistingue per la sua superficie di glassa bianca dura e croccante cosparsa da tanti confettini colorati. Il dolce originale presenta una particolarità: nel foro centrale vengono inseriti e disposti a croce due bastoncini fatti con la stessa pasta, del diametro di un grissino, come segno di benedizione.

Secondo la tradizione, le ragazze "in età da marito" lo regalano (o almeno lo facevano) ai propri innamorati il giorno di Pasqua. È anche un dolce simbolico: il rigonfiamento centrale rappresenta la splendida Fontana Maggiore, i cinque angoli i rioni della Città Vecchia (Porta Sole, Porta Sant’Angelo, Porta Susanna, Porta Eburnea e Porta S. Pietro); il rosso dell’alchermes e il bianco della meringa i colori della città; i confettini mignon gialli, verdi e azzurri rappresentano, rispet-tivamente, il frumento maturo, i pascoli delle montagne e le acque del lago Trasimeno.

Ingredienti per 6 persone:
- 500 gr di farina di grano tenero
- 3 uova
- 200 gr di zucchero
- 120 gr di strutto o burro
- mezzo bicchiere di alchermes
- la buccia di mezzo limone grattugiata
- 1 bustina di lievito
Per la glassa: 2 albumi d’uovo montati a neve con lo zucchero.
Per la decorazione: confettini colorati.

Procedimento:
Lavorate per qualche minuto la farina con le uova, il burro, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e il liquore. Aggiungete quindi il lievito. Una parte dell’impasto viene lavorato a forma di un bastone di circa 5 cm di diametro con il quale si formerà una ciambella da sistemare su una teglia ben unta; con il resto dell'impasto, formate due rotolini di circa 2 cm di diametro da sistemare a croce nel centro della ciambella e 5 palline da porre ai 4 angoli e al centro. Con le forbici, intagliate le sfere della ciaramicola. Tutte queste operazioni vanno eseguite molto rapidamente altrimenti il lievito perderà la sua azione.
La ciaramicola va cotta in forno caldo a 180°-200° C. Mentre la ciambella cuoce, montate a neve ferma i due albumi; sfornate quindi il dolce, copritelo con le chiare d’uovo montate a neve, cercando di formare 5 corni anche con la meringa. Cospargete con i confettini colorati e rimettete la ciaramicola nel forno, spento, per far asciugare la meringa.

Richiedi maggiori informazioni

Riempi i campi sottostanti ed invia la tua richiesta!

Acconsento al trattamento dei dati personali come da D.Lgs. 30/06/2003 n.196

Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: L'europa investe nelle zone rurali     Repubblica Italiana  Regione Umbria
Reclutamento allievi per percorso formativo integrato
[Scarica bando] - [Domanda iscrizione]

webdesign RGB Multimedia